• PAMITEX

Coming out / Coming out day


Per coming out si intende dichiarare apertamente il proprio orientamento sessuale o la propria identità di genere.





Termine ormai utilizzato anche in Italia, che tradotto letteralmente significa "uscire fuori", deriva dall'espressione "uscire dal nascondiglio", quindi esporsi pubblicamente.

Spesso viene confuso con outing che invece sta ad indicare che contro la volontà del diretto interessato sono stati altri a "smascherarne" l'omosessualità/identità di genere senza rispettare i suoi tempi o la sua intenzione ad uscire allo scoperto.


Se non l'hai ancora fatto, leggi qui il nostro articolo sul Pride.



Karl Heinrich Ulrichs e il primo coming out



Karl Heinrich Ulrichs (1825 -1895)

Scrittore, poeta e giurista tedesco nato nel 1825, ha la sua prima esperienza omosessuale con il suo istruttore di equitazione all'età di 14 anni.


Laureato nel 1846 in teologia e diritto prosegue gli studi in storia a Berlino. Lavorò per alcuni anni come consulente legale ufficiale presso la corte distrettuale di Hildesheim nel regno di Hannover.


Nel '59 viene licenziato per via dell'omossualità e nel '62 decide di dichiarare alla famiglia il suo orientamento sessuale definendosi Urning (ovvero uranista).

Fu proprio Karl a coniare i primi termini per identificare i vari orientamenti e generi alternativi: urning (uomini gay), urninds (donne gay), uranodionings (bisessuali) e zwuitter (ermatroditi).



Coming out day



Il primo Coming Out Day è stato celebrato negli USA l'11 ottobre 1988 ad un anno dalla prima marcia nazionale su Washington per i diritti gay.


Ogni anno vengono organizzati eventi per rafforzare la coscienza e consapevolezza della comunità LGBT e vengono sfoggiati i simboli legati al loro orgoglio.



Il triangolo rosa:


Simbolo della comunità degli uomini gay, era un triangolo di stoffa affibbiato sulla casacca degli internati nei campi di concentramento nazisti per omosessualità maschile.

Rivendicato e riutilizzato, in gesto di sfida, da parte del movimento gay, diventando un simbolo politico. In una variante, anche da parte del gruppo Act Up, il triangolo è stato invertito e la punta è stata girata verso l'alto anziché verso il basso, a sottolineare il ribaltamento della simbologia omofoba.


Il triangolo nero:


Simbolo della comunità delle donne lesbiche, è anche questo un simbolo legato ai campi di concentramento ed era assegnato agli "asociali" ovvero individui visti come minaccia per l'integrità delle famiglie naziste.

Non ci sono testimonianze legate al fatto che questo simbolo fosse davvero stato affibbiato alle donne lesbiche ma ha preso campo come tale per via della considerazione che il Reich aveva di donne con tendenze sessuali alternative.


Bandiera dell'orgoglio bisessuale:


La bandiera dell'orgoglio bisessuale, un simbolo recente (1998) creata da Michael Page ispirato ai colori di BiNet USA, una vecchia associazione per i diritti bisex. La parte superiore è rosa, ad indicare l'orientamento omosessuale, quella inferiore è blu per quello eterosessuale ed il viola al centro rappresenta l'unione di entrambi.


Bandiera transgenere:


La bandiera transgenere progettata da Monica Helms che ha voluto unire strisce dal colore azzurro (tipicamente attribuito ai maschi) e rosa (per le femmine) mettendo in mezzo una striscia bianca a rappresentare coloro che stanno transitando, che sono di genere neutro e per coloro che sono di fatto intersessuali.


Lettera greca lambda:


La lettera greca lambda viene assunta come simbolo della comunità gay alla fine degli anni sessanta in America, nello stesso periodo in cui sia afroamericani che donne lottavano per i propri diritti.


Fu scelto questo simbolo anche perché poteva essere scambiato per uno di quelli delle confraternite universitarie e permetteva a chi faceva parte della comunità LGBT di riconoscersi in sicurezza.


Arriva anche in Italia, diventando il simbolo del movimento di liberazione omosessuale negli anni settanta, visto che è la lettera iniziale della parola " lýein" che significa sciogliere/liberare.




Il Coming Out Day viene celebrato in USA, Australia, Canada, Germania, Croazia, Paesi Bassi, Polonia, Nuova Zelanda, Svizzera e Regno Unito.


Negli USA la campagna Human Rights Campaign che organizza eventi relativi al Coming Out Project nazionale offre risorse agli esponenti LGBT, sensibilizzando coppie, famiglie e figli ad aprirsi oltre che con amici e conoscenti al mondo, per diffondere la consapevolezza e per poter vivere la propria vita in maniera aperta ed onesta.




Se ti è piaciuto l'articolo faccelo sapere nei commenti :)





4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Gay Pride!